meno uno!!

cari amici, ho testè iniziato il mio ultimo giorno di lavoro e da domani sarò un felice pensionato.
è stata dura ma questo traguardo è tra i più importanti della mia vita, che sono:
a 18 anni vado a vivere da solo, a 28 mi sposo e a 58 vado in pensione (adesso vado a giocarmi l'8 !!)

ricciola con carciofi e ostriche cucinata per valerio e peter


ricciola di kg 1,800, 6 carciofi,un chilo e mezzo di patate a fette, 12 ostriche, aglio, oevo.

mettere nella teglia le patate, metà dei carciofi tagliati in 4 e alcuni spicchi d'aglio vestiti, deporvi sopra la ricciola e mettere nella pancia i carciofi rimanenti, irrorare di olio extra e infornare per mezz'ora a 150° quindi aggiungere le ostriche e cuocere per altri 20 minuti a 180°

gamberi in crosta -28 novembre

un gamberone possibilmente di Sanremo/Santa Margherita, una fetta sottile di lardo magro/pancetta affumicata,una fetta di pasta sfolglia,aromi.

Sgusciare a crudo il gambero lasciando la testa e la coda, condire con pizzico di maggiorana,timo e aglio tritati, fasciare con il lardo la parte sgusciata lasciando libere testa e coda, avvolgere quindi nella sfoglia che dovrà coprire solo il lardo con un solo giro. pennellare con rosso d'uovo e infornare per 5min a 150° e poi per 3min al massimo.

tortino terra e mare -venerdì 26 novembre

 
un kg di patate,un kg di cipolle,uno spicchio d'aglio,besciamella,acciughe,pinoli,rosmarino,oevo,vongole,prezzemolo,sale,pepe.

dopo aver bagnato il fondo di una teglia a bordi alti con un po' di besciamella,stendete uno strato di patate affettate e copritelo con le cipolle precedentemente affettate e cotte a fuoco vivo in oevo con uno spicchio d'aglio, quindi ricoprite con le restanti patate passate al mixer a bastoncini sottili. mettete ora un sottile strato di besciamella e infornate a 160° per 20min e per 220° per 8/10min. intanto avrete scottato le acciughe, senza testa e interiora, in oevo,rosmarino e pinoli e aperto le vongole alla marinara. unite il sugo delle vongole a quello delle acciughe e riducete. raffreddato il tortino, fatene dei dischi con un coppapasta e metteteli in un tegamino, guarnite con le acciughe e le vongole e bagnate con il sugo del pesce, riscaldate e servite.

manzo alla melagrana -giovedì 25 novembre

scalogno, pomodoro, strutto, filetto di manzo 400g, sale, pepe, una melagrana, brodo.

rosolare nello strutto la carne, toglierla e condirla a parte con sale e pepe, nello strutto soffriggere lo scalogno, il pomodoro e stufare per 5min, aggiungere la melagrana sgranata e il brodo, mettere la carne e cuocere per un'ora, togliere dal fuoco e lasciar riposare coperto per 10min, addensare il sugo, tagliare la carne a fette sottili e servire irrorata di sugo.

fegato all'origano -mercoledì 24 novembre

10 spicchi d'aglio, origano, sale, oevo, aceto bianco, paprika, peperoncino, un chilo di fegato di maiale, pepe.

frullare l'aglio con l'origano, il sale, l'olio, l'aceto, la paprika e il peperoncino, tagliare a striscioline il fegato e metterlo una notte a macerare nella salsa poi portare il tutto a ebollizione e brasare per 15min, pepare e servire su fette di pane toscano.

pescespada allo zafferano -martedì 23 novembre

500g di pesce spada, una cipolla, uno spicchio d'aglio, oevo, peperone verde a cubetti, un pomodoro spellato e tagliato a dadini, cognac, brodo di pesce, noce moscata, zafferano.

tagliare a pezzi il pesce, tritare aglio e cipolla e fare un soffritto con il peperone e il pomodoro, cuocere per un minuto, mettere il cognac, il brodo, la noce moscata, lo zafferano e regolare di sale e pepe; mettere il pesce e cuocere per 10min, servire ben salsato su fette di pane abbrustolito.

polpettine con datteri -lunedì 22 novembre



150g di riso cotto, 20g di mandorle tritate, sale, pepe, 125g di datteri, 500g di carne di maiale macinata, 1/2 limone, senape, 4 cipolle, vb, brodo, alloro, un uovo.

in una terrina amalgamare il riso con: l'uovo, le mandorle, sale, pepe, i datteri tritati, la carne, la buccia del limone grattugiata e la senape. fare delle polpettine e friggerle, passire le cipolle tritate a cubetti in olio poi mettere il vino e il brodo con l'alloro, bollire per 10min. mettere nel sugo le polpette e addensare per 15min poi raffreddare e servire.

astice marinato -domenica 21 novenbre

brodo di pesce, limone, alloro, timo, prezzemolo, cipolla, pepe in grani, un astice, oevo, succo di limone, crescione.

portare a ebollizione il brodo con gli aromi,il pepe macinato grossolano,la cipolla e il limone a spicchi,mettere l'astice e cuocere lento per 20 minuti a parte miscelare olio,succo di limone,sale e pepe. raffreddare l'astice,estrarlo dalla corazza,farlo a tocchi e coprire con la salsa,servire cosparso di crescione.

mi hanno cuccato!!


calamari con cipolle -sabato 20 novembre

500g di calamari,200ml di oevo, 750g di cipolle, 2 foglie di alloro, 2 spicchi d'aglio, il succo di un limone, prezzemolo.

rosolare i calamari a pezzi nell'olio con la cipolla spezzettata e l'alloro,sale, pepe e l'aglio schiacciato per almeno un'ora bagnando,se serve, con brodo vegetale. servire con succo di limone,prezzemolo e spicchi di limone a vivo.

pollo all'arancia -venerdì 12 novembre

un petto di pollo (lui!) o due ,600g, sherry,il succo di un'arancia,oevo,marmellata d'arancia,uvetta,2 prugne,2 cucchiai di noci sbriciolate.

fare a cubetti il pollo e marinare (si!) in: scherry,succo,oevo,sale,pepe,e lasciare una notte. Fare la salsa: in pentola: metà dell'uvetta,la marmellata,le prugne sminuzzate e cuocere per 10min. raffreddare e aggiungere il resto della marmellata.
Mescolare le noci con 3 cucchiai di succo d'arancia e uno d'acqua,incorporale alla salsa,togliere dalla pentola e lasciar asciugare per un po'; rosolare la carne scolata in olio, appena è cotta aggiungere la scorza d'arancia e la salsa.

ali di pollo alle erbe -mercoledì 10 novembre

12 ali di pollo, sale e pepe, 1-2 cucchiai di farina, 250 ml di olio d'oliva  1  testa d'aglio, 2 rametti di timo, 1 gambo di prezzemolo, 2 cipolle, 1 foglia di alloro, 1 cucchiaio di paprika in polvere, 125 ml di vino bianco, 1 cucchiaio di miele.

Insaporire le ali di pollo con sale e pepe e passarle nella farina. Scaldare folio d'oliva e friggere le ali per circa
5 minuti finche non diventano dorate. Toglierle dal fuoco e metterle da parte.
 Sbucciare I'aglio e schiacciarlo. Lavare le erbe e asciugarle scrollandole. Sbucciare
la cipolla e tagliarla ad anelli. Soffriggere nello stesso olio I'aglio, la cipolla, la foglia di alloro e il timo.
Appena la cipolla è dorata, aggiungere il prezzemolo e la paprika in polvere.
Versare il vino bianco, cuocere tutto a fuoco lento per 5min. e incorporare il miele. Cospargere con questo sugo le ali e lasciarle riposare per due ore girandole ogni tanto. Riscaldarle e servirle ben calde.

guancia brasata -lunedì 8 novembre

una guancia pulita di circa 2 chili,aglio,cipolla,sedano,porro,carota,vino rosso,oevo.

mettere la guancia in forno a 150° per due ore, dopo averla unta di olio, in una pentola da forno con coperchio con due spicchi d’aglio e una cipolla intera.
Scolata la carne,messa in tegame con una cipolla,due gambe di sedano,un porro,due carote, oevo, rosolata e coperta di barbera,iniziato cottura a fuoco lento.cotta per tre ore fino a riduzione 1/3.
cruda

prima cottura
brasatura
servita

patate all'aglio -venerdì 5 novembre

patate all'aglio:
per 4
750g di patate piccole a pasta gialla, sale, 6 spicchi d'aglio, una cipolla, oevo, rosmarino, paprika dolce.

bollire le patate e scolarle, tritare finemente aglio, rosmarino e cipolla, scaldare l'olio, aggiungere il trito e rosolare mescolando, aggiungere il composto alle patate e cospargerle di sale e paprika, agitare la padella per amalganare e servire subito.

sardine fritte -giovedì 4 novembre

500g di sardine piccole, 75ml di aceto rosso, aglio, alloro, origano, 2 uova, sale, pepe, farina, olio.

sfilettare le sardine, lavarle e asciugarle e metterle a marinare tre ore in:aceto e acqua con alloro, origano, sale, pepe e aglio tritato finemente. sgocciolare,infarinare e immergere nell'uovo sbattuto e friggere immediatamente.
p.s. oggi non le ho sfilettate!

melanzane alla cannella -mercoledì 3 novembre

4 melanzane piccole,200g di carne di agnello macinata,una cipolla,aglio,un uovo,prezzemolo,cannella in polvere,formaggio manchego,oevo,sale,pepe. 
---
mondare le melanzane e tagliarle a metà, svuotarle al centro e mescolare la polpa alla carne, alla cipolla e l'aglio tritati, all'uovo, alla cannella, insaporire con prezzemolo, sale, pepe, impastare per bene e farcire le melanzane, spolverare col formaggio grattugiato;disporre le melanzane farcite in una teglia unta d'olio, coprire con una stagnola e cuocere a 200° per 35min,dopo i primi 25min togliere la stagnola per far dorare in superficie. 

cozze marinate -martedì 2 novembre

una carota piccola,un gambo di sedano,mezza cipolla,75ml di vb,un cucchiaio di aceto bianco (mele),un chiodo di garofano,sale,pepe,400g di cozze,burro,prezzemolo.

portare a ebollizione il vino con l'aceto e le verdure tagliate a listarelle e cuocere per 10min,aggiungere le cozze e toglierle quando si sono aperte e metterle al caldo,aggiungere al sugo un pezzo di burro e il prezzemolo,ridurre un poco,rimettere le cozze e servire caldo.

frittelle dei santi -mercoledì

600g di zucca cremonese,3 uova,180g di zucchero,250g di farina,la buccia di un'arancia grattugiata,sale,pepe bianco,burro chiarificato per friggere,30g di zucchero a velo.
cuocere la zucca a tocchi in forno a 180° fino ad ammorbidimento della polpa che ancora calda si passa al setaccio; sbattere le uova con una presa di sale e una di pepe,aggiungere la farina,la buccia d'arancia,la zucca e impastare tutto fino a rendere omogeneo e leggermente umido. Formare le frittelle grandi come una prugna e friggerle nel burro,spolverare di zucchero a velo.

ZUCCHINE DI HALLOWEEN


vacanze a Séte 2010

Domenica 10
ci siamo! questa mattina partito da sanremo alle 8,30 e arrivato a Séte alle 13, pioggia da Marsiglia in poi,incidente che ci ha fatto stare fermi una mezz'oretta ma nel complesso un viaggetto in relax. Pranzo al restaurant Le Phare:
bianco "cuvèe du Patron"


super gratin con: ostriche,cozze,granchio,capesnate.
alla sera cena leggera al "Bistrot du port"
un pichet di vino maison
insalata di polpo al balsamico
una dozzina di ostriche

Lunedì 11
alla mattina presto c'è chi fa le pulizie e chi la colazione gratis!!!
video
                                                                        pulizie nel porto

arrivato finalmente a Bouzigues tappa obbligata chez la tchépe (piove)
primo giro
secondo giro

questa sera cene leggera al grill "au feux de bois"
insalata con caprini caldi
tatin di mele
 Martedì 12
stamattina panorama dalla finestra della camera

oggi finalmente sole e caldo,fin troppo! scorribanda a pinet per comprare il pic poul e a marseillan per il noilly prat ambrato,poi pranzo a bouzigues al "le rive de thau" dove mi hanno riconosciuto e sono stati molto simpatici,stasera ho provato la costata super del "lo biou".
alla cave per gli acquisti
solito arrivo!
per cominciare
burrida di pescatrice per finire
Lo Biou
la griglia del lo biou
qui riposano i quarti di brontosauro!
il mio quarto di brontosauro
pronto per il sacrificio

un bicchiere di moscato con Patrick per finire la serata
Mercoledì 13
stamattina gironzolo nel mercato coperto a scrutare i pescivendoli



questi sono i coltivatori diretti
e fuori: banco di funghi 1
banco di funghi 2
poi puntata fino a Méze per una coca

e uno spuntino a base di tapàs

poi a Séte per la "criée au piosson" che è l'asta del pesce all'ingrosso dove non grida più nessuno dal 1980 quando l'asta è stata,prima in europa,informatizzata e qui devo aprire un capitolo per le doverose informazioni:
la sala d'asta è messa ad anfiteatro, davanti il nastro trasporatore dove passano le cassette del pesce e sopra il dispolay dove è indicato il nome della barca (sono più grosse di un traghetto tirrenia),il prezzo,che scende finchè un compratore col telecomando lo blocca,e il tipo di pesce
la macchia a sinistra sputa dentro la cassetta un biglietto col nome del compratore

il display
un compratore col telecomando
la sala dove arrivano le cassette e dove vengono divise per compratore
fuori i furgoni dei compratori aspettano di essere riempiti

stasera un po' di pesce al Bistrot de l'Horologe

l'assiette du pescadu davanti
e di dietro
Giovedì 14

stasera qualche ostrica e una tranquilla grigliata da Fracois (è già giovedì!!)


'sto ragazzo ha 30 anni e da dodici apre ostrice tutti i giorni, e si vede!!
video 
Venedrì 15
stamattina curioso un po' tra i coltivatori a Bouzigues:
i magazzini di lavorazione
le chiatte
le coltivazioni
un momento della lavorazione: le ostriche vengono pulite,calibrate e reimmesse in mare in ceste metalliche

video

Sabato 16

comincio i preparativi per il rientro,stamattina il pieno poi una scappata a Bouzigues per un po' di ostriche da portare a casa e i saluti a Jaqueline e Dauphine,mamma e figlia titolari della Tchepe

breve passaggio a Frontignan per comprare un po' di moscato,bellissimo paese sullo stagno:
una strada in mezzo al mare:

ci sono anche loro:
Sabato 16
visto che stasera berrò un te per stare leggero che domattina voglio partire presto,oggi mi sono concesso un fritto misto da Francois:

ci risentiamo in Italia!! ;-)